Wednesday, April 19, 2006

KYMCO "Bikester" 750


Interpretazione personale dell'anello di congiunzione tra scooter e motocicletta.
Enorme capacità di carico, razionalizzazione dell'alloggiamento dei componenti, miglior bilanciamento dei pesi, ottima protettività ed estetica accattivante sono i pregi di questo ( o questa?) Bikester.
Dotata di un propulsore bicilindrico frontemarcia con cilindri quasi orizzontali da 750cc. "fisso" al telaio con trasmissione oscillante, quattrovalvole ad iniezione elettronica.
Le "controindicazioni" sono il dover montare in sella come su una moto ( ma ormai i tunnel degli scooter di elevata potenza sono diventati così alti da dover usare comunque questa pratica)e un lieve innalzamento del baricentro a pieno carico.
Le misure ciclistiche non da portaerei rendono fruibile il mezzo anche in città per spostamenti di piccola entità.
All'avanguardia il reparto freni, con dischi perimetrali e pinze radiali sia anteriormente che dietro.


OBIBOI.



 Posted by Picasa

5 Comments:

Blogger Montisan said...

Ottima idea!
Complimenti.

M.S.

9:14 AM  
Anonymous Anonymous said...

STUPENDA!!!!!!

6:46 AM  
Anonymous Marco said...

Mi sembra davvero l'anello mancante tra scooterone e moto da turismo.
Una vera MOTO Automatica.
Mi piace molto.

Marco C.

10:06 AM  
Anonymous Anonymous said...

FIGATA PAZZESCA!!

6:50 AM  
Anonymous Anonymous said...

Complimenti,
C'è da chiedersi come, quasi nel 2010, nessuno abbia messo in commercio una cosa geniale quanto semplice come questa.

9:33 AM  

Post a Comment

<< Home